Nuove tendenze bagno? I rubinetti con finiture in PVD

Data News: 
Martedì, 16 Luglio, 2019 - 18:00

Una delle novità più interessanti che riguardano il mondo delle rubinetterie è quella della finitura mediante PVD. Di cosa si tratta, chiederete voi?

La finitura PVD (Physical Vapor Deposition) è un processo di "incollaggio" di una finitura che, negli ultimi anni, ha trovato una significativa applicazione nei prodotti di alcuni marchi di rubinetterie particolarmente attenti all’innovazione.

Questo processo è preferito alle “classiche” procedure (verniciatura a polvere o deposizione di strati atomici e alla placcatura elettrolitica) per via del fatto che i rubinetti con finiture PVD offrono maggiore resistenza ai graffi, all’usura e alle varie sostanze corrosive contenute nei prodotti per la pulizia.

La finitura in PVD può essere realizzata in diversi colori, texture e finiture, garantendo alte prestazioni tecniche senza limitare minimamente la creatività dei designer e, di conseguenza, i gusti degli arredatori. Ne sono un esempio i prodotti di Rubinetterie Cristina e di Gessi, due aziende che molto hanno investito in questa tecnologia per rendere i loro prodotti ancora più all’avanguardia. 

Inoltre grazie al PVD i rubinetti sono inattaccabili dal calcare, che può essere rimosso con estrema facilità. 
Caratteristica mica male, questa, non trovate?